lunedì 3 luglio 2017

Festa di fine stagione 2016/2017 La Superba. Graduazioni.

Sabato 24 come consuetudine si è tenuta la festa di fine stagione.

Come ogni anno l'affluenza è stata ottima, una trentina di atleti hanno partecipato alla cerimonia di commiato, festeggiando la fine della stagione ed alcune graduazioni potenti (ci trasferiremo per l'estate come consueto alla Chiavari Ring lotta), mentre a Genova ci sarà una promozione per i mesi di Luglio ed Agosto.

Pronti via una birretta, poi Kimono e graduazioni.
Assurgono al grado di cinture viola Enrico Romanelli "dorian" e Davide del Bue, due veterani della nostra accademia, Enrico sia di Sestri che Genova, Davide con me a Genova da quasi subito, per entrambi spero sia l'inizio di una nuovo percorso ed uno stimolo per il prosieguo della loro pratica

Infine dinnanzi ai "fondatori" della nostra accademia, giunti appositamente per l'occasione,  ho avuto l'onore di conferire a Giacomo Oliva la cintura marrone di JJ.
Giacomo per coloro che si allenano nella nostra accademia è un faro, un punto di riferimento tecnico e, perché no, anche morale, uno su cui contare in ogni situazione, si allena con me dal 2008/2009 ha una tecnica sopraffina e cerebrale fatta di trabocchetti da ogni posizione, è disponibilissimo con tutti i nuovi arrivati, ha una pazienza "gandiana", è colui con cui rifinisco ogni mia preparazione e soprattutto un grandissimo amico, amato da tutto il gruppo.
Congratulazioni per la tua cintura marrone. Grande Jack



giovedì 22 giugno 2017

Considerazioni estive. Superbamente educati. Superbamente uniti.


Posto una mia risposta nata sul gruppo facebook La Superba Sestri Levante e Genova

Tutto nasce da questo articolo, sull'ultras inglese che ha affrontato i terroristi

http://www.footballpints.com/2017/06/06/il-tifoso-che-ha-affrontato-i-terroristi-andate-a-fancuo-sono-un-millwall/

Se tutti fossimo abituati (avvezzi) alla violenza in generale saremmo meno vulnerabili, e meno ammaestrabili. Da decenni ci vogliono molli, deboli, effeminati, modaioli, non uomini ma consumatori.

Via programmi di ginnastica e lotta nelle scuole, depilazione definitiva, sopracciglia ad ali di gabbiano, lampade, barbe curate, tatuaggini glamour, mani curate, vegani, tolleranti, ignoranti, niente leva obbligatoria (nessuno sa usare un'arma  ZL), i bambini si danno due manate e subito (dalla maestra rimostranze bla bla bla), tutti ad indignarci e subire in silenzio (o alzando la voce su facebook o facendo la spia) etc etc.

Gli ultimi rigurgiti di virilità si trovano nell'anomia, nei deviati, caso strano puniti con leggi speciali che manco stupratori seriali e rapinatori di banche hanno avuto l'onore di meritarsi (un caso...non credo).


Ho scritto questo sotto l'articolo dell'Hooligan e lo sottoscrivo "Non era il primo ballo, ed a occhio manco l'ultimo. Sta gente viene relegata dai "governanti" come semplice feccia, è "stranamente" l'unica ad avere le palle per fronteggiare il pericolo noncurante delle conseguenze, non a caso sono temuti dai nostri melliflui governanti (che legiferano ogni anno per snellirne i ranghi), non sono catalogabili o ammaestrabili. sono qualcosa di atavico e barbaro che si vuole cancellare, l'ultimo rigurgito di virilità di una società di servi".

Vi pongo un quesito. Cosa pensate che accadrebbe se uno (o più) entrasse con un coltello in un locale a seminare il panico, e putacaso fossimo li per la solita pizzetta post allenamento.
Io un'idea ce l'ho (e bastano 3/4 persone). Noi non siamo Ultras, ma siamo un gruppo analogo, gente abituata alla violenza che si prende cura l'uno dell'altro, concetto che è poi alla base della filosofia dell'accademia sin dalla fondazione (con gli altri 4 fondatori ci siamo sempre coperti le spalle, il nostro gruppo è unito, è sempre stato molto protettivo, verso chi vi appartiene e verso gli indifesi).

La forza del branco è il Lupo, la forza del Lupo è il branco.


martedì 13 giugno 2017

Italian BJJ open 2017 Firenze

Italian Bjj open 2017. Gara non in calendario (visto periodo e costi non proprio popolari). Bottino La Superba /LL Italia (1 oro, 2 argenti, due bronzi), Un oro il granitico Francesco Castagnasso​ adult blu (- 91,5) due argenti Luca Cartasegna​ prepu blu master 3 leve (finale persa per decisione arbitrale), e Alessandro Ardini​ viola master 1 medio pesado (no gi ) e due bronzi sempre Ale Ardini (con il Gi), e Davide Del Bue​ (viola master 1 no gi medio pesado) . Ahimè a causa dei normali ritardi che una gara di queste dimensioni comporta, fra non ha potuto partecipare all'assoluto. L'anno prossimo sarà messa in calendario.
Chiedo scusa ai miei allievi ed agli amici presenti alla gara per l'assenza, purtroppo la varicella del coccolino capo mi ha impedito di fare l'amministratore di sostegno in questa trasferta fiorentina. 

Anche a ranghi ridotti buone prove

martedì 30 maggio 2017

Italiani Figmma 2017 - 3 ori ed 1 argento. LL Ita/ La Superba sugli scudi

Domenica 28 presso lo storico Palapellicone di Ostia si sono tenuti i campionati italiani di Grappling.

La nostra squadra seppur a ranghi ridotti ha fatto benissimo con soli 4 atleti schierati.

Alessio Pacchetti "Xena" oro a 66 cl A

Luca Cartasegna "prepu" argento a 71 cl A Master (il cucciolo è calato 4 kg in due gn)


Alessandro Stoppa "banana" oro junior D 62 kg



Alex Bertinazzi oro cadetti A 63 Kg



Il nostro gruppo si è presentato a ranghi ultra ridotti (due rappresentanti del gruppo di Imola e due da Genova), il periodo di certo non è favorevole per lunghe trasferte, resta però il rammarico di non aver potuto primeggiare in termini assoluti visto l'esiguo numero di atleti schierati. La nostra qualità è oggettivamente alta e nessuno sano di mente si azzarderebbe a negarlo (però se non si gareggia compatti i risultati a squadre non si raggiungono specie se ci raffrontiamo con i grossi Team/agglomerati).


Il gruppo è giovane occorre fare team building, il mio obiettivo sarà per la stagione ventura duplice, da una parte individuare 2/3 gare dove partecipare in blocco per vincere a squadre, dall'altra continuare sul piano qualitativo, creando coesione appartenenza e cameratismo.

Di solito non mi fermo a parlare dei singoli ma tutti questi ragazzi in un modo o nell'altro mi hanno emozionato domenica, per Alessio era il rientro ufficiale nella sua categoria (ai Liguria ha gareggiato a 71), e che rientro: vincendo un assoluto cl A a distanza da un anno dal terribile incidente.
Il bambinello è un talento forse il più puro che mi sia mai capitato per le mani, ed a soli 22 anni ha margini di miglioramento enormi, bravo cucciolo (love love love).

Prepu mi ha innervosito alla partenza, perdendo ben due treni e facendoci partire in mega ritardo, nelle more si è perso tre kg (4 dalla decisione di fare la gara qualche gn fa), ha vinto la prima lotta con una cint viola che è arrivato terza in cl a adult per poi arrendesi in finale a causa di un clamoroso calo di tensione (il belinello era a farsi la doccia quando è stato chiamato sulla materassina), occorre dire una cosa però, a 41 anni suonati al nostro mandrogno i coglioni fumano, il suo furor agonistico rispecchia molto quello che vorrei in tutti i miei allievi, quindi bastone e carota (l'uso che ne farà tanto è il medesimo).

Ale Stoppa "banana" è un giovane allenato magistralmente da Simone Baldi (boss assieme a "taccuino" Minguzzi del gruppo di Imola), partito teso vince di sagacia il primo incontro, inchioda con un magistrale armbar il secondo avversario, giovane volitivo ottimamente allenato, anch'egli migliorerà esponenzialmente.

Alex Bertinazzi (the Imola experiment) è il futuro del gruppo di Imola, pupillo di Simo (ed anche un po' mio ehhehe),  sicuramente il minorenne più promettente del Team Luta Livre Italia, un potenziale pazzesco, migliora ad ogni lotta, pare una molla, rocambolesco, guascone finalizzatore, mi/ci piace da impazzire, un paio d'anni e diventerà uno schiacciasassi. Bravo cucciolo


La Superba Luta Livre Italia. La nostra è una piccola organizzazione, ma ha alto tasso di aggressività.